ISAAC NEWTON SANTA MARIA A MONTE
 
  HOME NEWS
  UBICAZIONE TAVOLAIA
  programma 2011
  CORSO ASTRONOMIA 2011
  programma 2010
  CORSO ASTRONOMIA 2010
  programma 2009
  2009 ANNO ASTRONOMIA
  CORSO ASTRONOMIA 2009
  CONFERENZE 2009 Prof. S.N. SHORE
  News PROG SMMSS Supernovae
  ARTICOLI RICERCA SUPERNOVAE
  News PROG. FOTOMETRIA CCD
  articoli FOTOMETRIA CCD stelle variabili
  GALLERIE FOTOGRAFICHE ASSOCIAZIONE I. NEWTON
  GALLERIE FOTOGRAFICHE CCD
  GALLERIE INCONTRI E CONVEGNI
  COMETA C 2009 P1 GARRAD 2011
  COMETA 2007/N3 LULIN riprese CCD
  GALLERIE FOTOGRAFICHE OSSERVATORIO TAVOLAIA
  INAUGURAZIONE telescopio n. 2 , riflettore da 50 cm, 4 luglio 2009
  OCCULTAZIONE ASTEROIDALE 1 novembre 2009
  INQUINAMENTO LUMINOSO
  serate pubbliche DA RICORDARE .........
copyright ISAAC NEWTON Associazione Astronomicas
OCCULTAZIONE ASTEROIDALE 1 novembre 2009
 



OSSERVAZIONE OCCULTAZIONE ASTEROIDALE
DEL 01 NOVEMBRE 2009
(47) Aglaja

premessa e preparazione del sito osservativo

Su invito dell' amico astrofilo Pietro Baruffetti del GAM di Massa e' stata organizzata la ripresa del fenomeno all'Osservatorio di Tavolaia di Santa Maria a Monte, la tecnica di ripresa e gli orari erano stati pianificati con contatti telefonici e mail durante la settimana precedente.

Alle 16,40 TMEC di domenica 01 novembre eravamo in osservatorio , il team di ripresa era composto per l'Associazione Isaac Newton inizialmente dal sottoscritto Mauro Bachini al quale si sono aggiunti altri due soci piu' tardi in serata, Mario Masucci e Andrea Buti per GAM di Massa erano presenti Gabriele Tonlorenzi , Daniele Del Vecchio e Andrea Ceccarelli.

La strumentazione utilizzata per la riprtesa era costituita dal telescopio da 400 mm F 2000 mm dell'Osservatorio di Tavolaia e quipaggiato con sensore CCD Discovery 260 DTA e due Celestron , un C11 da 28 cm con puntamento goto e un C8 20 cm equipaggiato con un CCD installati dagli amici di Massa nel giardino dell'Osservatorio.

A causa dell' umidita' il C8 e il C11 non sono stati utilizzati poiche' la lastra correttrice si era coperta dopo pochi minuti di un impenetrabile velo di condensa, alla fine pertanto si e' deciso di fare la ripresa esclusivamente con il 400 mm all'interno della cupola in lamiera.







Il team di ripresa all'inizio della serata




La spiegazione del fenomeno

Il fenomeno dell'occultazione asteroidale e' causato da un pianetino che nel suo moto nel sistema solare si trova a transitare sulla volta celeste per alcuni secondi di tempo davanti a una stella conosciuta, riducendone sensibilmente la luminosita.

L’evento puo' essere ripreso e registrato in contemporanea da vari osservatori che si trovano ubicati all'interno della fascia di radenza , conoscendo con precisione le coordinate geografiche e' possibile determinare la forma e la misura dell'asteroide.

L'asteroide occultatore

(47) Aglaja

Discovery date : 1857 09 15
Discovery site : Dusseldorf
Discoverer(s) : Luther, R.



la stella occultata


UCAC2 39964620 di mag 11.3





I dati dell'evento

reperiti tramite l'uso del software OCCUL WATCHER ver 3.22 di Hristo Pavlov


Event Date/Time

Rank

Asteroid

Star

Visibility

dM D A

Comments

01 Nov 2009 , 20:54 UT

100

(47) Aglaja
mag 11.8

UCAC2 39964620
mag 11.3

Russia, Europe

1.1m 11.6s 61°

 










Traiettoria della fascia di radenza sovrapposta al territorio italiano , la linea verde rappresenta la linea di massima intensita' del fenomeno in termini di lunghezza di abbassamento di luce , come si vede dall'immagine passa molto vicina all'Osservatorio di Tavolaia.




Il team di ripresa all'interno della sala controllo dell'osservatorio di Tavolaia





Ripresa del fenomeno


Per il rilevamento del fenomeno e' stata utilizzata la tecnica del drift_scan consistente nel fare la ripresa dell'occultazione con il CCD e con il telescopio da 400 mm fermo senza l'inseguimento del cielo, le stelle in tal caso invece di avere aspetto puntiforme diventano striscie.













Il pianetino nel frattempo era ben visibile nelle immagini CCD ed era apprezzabile l'avvicinamento alla stella da una immagine all'altra .



 




fase di occultazione

alla fine dopo meticolosi preparativi siamo arrivati alla ripresa finale


Dati di ripresa stop telescopio alle 21 54 46 sec T.M.E.C.

RIPRESA CCD di 40 sec.


In modo da riprendere durante il drift la stella prima durante e dopo la caduta di luce dovuta all'occultazione.









Durante la ripresa di 40 secondi la striscia della stella subisce una riduzione di intensita' durante la fase di occultazione .

Da notare che pochi munuti dopo il cielo si e' irrimediabilmente annuvolato!!, per fortuna siamo riusciti per una manciata di tempo a completare la ripresa del fenomeno


Dall'analisi della curva si rileva uno sviluppo temporale dell'occultazione di 7.2 secondi di tempo con una fase di apparizione e scomparsa swimile ad un flash che potrebbe pero' anche essere causata dal transito di una formazione nuvolosa.


Ad ogni modo l'occultazione e' stata ripresa e rilevata senza ombra di dubbio malgrado la presenza della Luna alta nel cielo che ha un po' schiarito le immagini digitali.


Speriamo vivamente che altri in Italia e in Europa siano riusciti a riprendere il fenomeno da altre postazioni osservative , al centro di raccolta europeo una volta analizzaiti i vari contributi osservativi sara' possibile determinare con maggiore precisione le caratteristiche del pianetino (47) Aglaja.






Questo e' il report ufficiale dell'osservazione inviato al centro di raccolta europeo redatto dall'amico Pietro Baruffetti di Massa




             ASTEROIDAL  OCCULTATION  -  REPORT FORM

  +------------------------------+      +-----------------------------+
  |            EAON              |      |           IOTA/ES           |
  |                              |      |  INTERNATIONAL OCCULTATION  |
  |     EUROPEAN  ASTEROIDAL     |      |     TIMING  ASSOCIATION     |
  |     OCCULTATION NETWORK      |      |       EUROPEAN SECTION      |
  +------------------------------+      +-----------------------------+
1 DATE: 01/11/2009     STAR:UCAC2 39964620           ASTEROID: Aglaja           Nr.:47

2 OBSERVER: Name: Bachini Mauro e altri      Abbr:      Phone: +39 587 706694
            Adress: Via Prov Francesca n.32 9 - 56020 SANTA MARIA A MONTE (PI)

3. OBSERVING STATION   Nearest city: S. Maria a Monte (Pisa)
   Station:Latitude: 43 44 18.0            Longitude: 10 40 12.8        Altitude: 22 m
   Geodetic datum: GPS
   Single, OR Double or Multiple station (Specify observer's name): (Multiple)

                        +----------------------------------------------+
4. TIMING OF EVENTS     |  OCCULTATION RECORDED : POSITIVE   |
   Type of event        +----------------------------------------------+

POSITIVE

   Start observation   Interrupt-start   Disappearance   Blink   Flash
   End observation     Jnterrupt-end     Reappearance    Other (specify)

   (Personal Equation Substracted) YES/NO
NO

   Event   Time(UT)   P. E.   Acc.
   code    HHMMSS.ss  S.ss    SS.ss
  S        205446.0   0.00      0:5
  D        205458.5   0.00      0:5
 (R        205504.4   0.00      0:5)*
 (D        205505.1   0.00      0:5)*
  R        205505.7   0.00      0:5
  E        225526.0   0.00      0:5

5 TELESCOPE   Type: Newtonian
    Aperture:   40 cm  Focal lenght: 200 cm            Magnification: //
    Mount:  Equatorial              Motor drive: yes (switched off during CCD exposure)

6 TIMING & RECORDING
    Timekeeping: Time-signal Station: PC clock synchronized with internet
                 
    Mode of recording:                   Device of recording:
      O  Stopwatch                       O  Visual
      O  Tape                            O  TV camera/Camcorder
      O  Eye-ear-method                  O  Photometer
      O  T-Recorder (Chart)              X  CCD Discovery CAF261 DTA 512*512px with telescope sideral tracking off
      X  Header FITS observation start key

7 OBSERVING CONDITIONS
    Atmospheric transparency: poor                  Wind: absent
    Star image stability:     poor                  Temperature:  8 °C

8 ADDITIONAL COMMENTS
     - metod: siderial drift-scan. The "accur." is the complex of techical apparate procedure and reduction of data.
     _ * (IMPORTANT) seeing was not good (for Moon and subtile clouds). In the interval 205504.4 - 205505.1 the light seems
         to have a "flash" for 0.7 s. and reach nearly the magnitudine before and after occultation.(?)
        
==========================================================================
Please send copy to:      gillesregheere@yahoo.fr
                          frappa@euraster.net
                          jan.manek@worldonline.cz
Positive reports also to  dunham@starpower.net
==========================================================================

 

Un caloroso ringraziamento a tutti i partecipanti che hanno contribuito alla ripresa del fenomeno , molto interessante per gli aspetti tecnici, ovviamente e' stata anche una collaborazione molto interessante con gli amici di Massa che siamo certi si ripetera' in futuro.



MAURO BACHINI
mail
maurobachini@tiscali.it cell: 393-0367290

ASSOCIAZIONE ASTRONOMICA ISAAC NEWTON
OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI TAVOLAIA
STAZIONE ASTRONOMICA BS-CR
blog : www.cielisutavolaia.com
sito: www.isaacnewton.it


 
   
Oggi ci sono stati già 2 visitatori (3 hits) qui!
Questo sito web stato creato gratuitamente con SitoWebFaidate.it. Vuoi anche tu un tuo sito web?
Accedi gratuitamente